No pain. The world is a wonderful whisper for those who can listen, if necessary in silence. (jumbolo)

20170801

Come è stato

As Was - Black Anvil (2017)

Quarto disco del quartetto proveniente da New York, catalogato sotto l'etichetta di black metal, ma decisamente alla ricerca di un qualcosa di diverso, che sta in mezzo a tutte le influenze che dichiarano, e che non sempre denotano. Come nota correttamente la recensione su Pitchfork, anche io, preparandomi a parlarvi di questo nuovo disco, riascoltandomi il precedente Hail Death, sono stato molto colpito dalla scelta di una cover dei Kiss come bonus track, e non una cover di un pezzo famoso, bensì di un oscuro gioiello quale Under the Rose, contenuto nel misconosciuto Music from "The Elder", suonato in maniera non molto lontana dall'originale. Tornando però ai Black Anvil (nome omaggio ai Black Sabbath e ai Judas Priest), come detto continuano il loro cammino su una strada che parte da un black metal influenzato dal thrash così come dall'hardcore punk ma pure da un certo glam rock (Kiss, naturalmente, ma anche Twisted Sister sono citati dalla band, al pari di Bad Brains, Black Flag, Metallica, Venom, Celtic Frost e altri) e dal metal classico (che si sente chiaramente nei soli di chitarra), regalandoci un disco duro, sorprendente, e interessante, che abbraccia un campo del metal davvero ampio. 




Fourth record from the New York quartet, cataloged under the label of black metal, but definitely looking for something different, which is in the midst of all the influences that they declare, and which do not always denote. How correctly comments on Pitchfork the author of the review, me too, preparing me to talk about this new record, listening to the previous "Hail Death", I was really impressed with choosing a Kiss cover as a bonus track, and not a cover of a famous track, but of a dark jewel such as "Under the Rose", contained in the not-so-well known Music from "The Elder", played in a way not far from the original. Returning to the Black Anvil (a tribute to Black Sabbath and Judas Priest), as I said they continue their journey on a road that start from a black metal influenced by thrash as well as from hardcore punk, but also from some glam rock (Kiss, of course, but Twisted Sister are also mentioned by the band, like Bad Brains, Black Flag, Metallica, Venom, Celtic Frost and others) and classic metal (which you can clearly listen in the guitar solos), giving us a hard, surprising and interesting record, embracing a really large metal field.

Nessun commento: